Anteprima editoriale – Quaderno croato di Vanni Schiavoni

Esce a Dicembre il VII titolo della collana Il Leone Alato, diretta da Andrea Leone: Quaderno croato di Vanni Schiavoni.

 

Quaderno croato di Vanni Schiavoni è un itinerario di viaggio, un percorso geografico e simbolico che attraversa la Croazia, ridefinita dallo sguardo traslucente del poeta che travalica le cose, gli oggetti, gli stati, per tornare all’infanzia, alla dismissione del tempo, a quell’ora del giorno in cui i morti appaiono ai bambini.

In Schiavoni la percezione del mondo passa dalla cosalità, dalla tattilità della vista, da una poesia rurale che si fa epos e narrazione del vissuto immaginifico, nei lacerti sotterranei di geografie dimenticate, di sentieri non tracciati, dai Laghi di Plitvice alle isole Incoronate, da Traù a Spalato, da Sibenico a Ragusa. Sullo sfondo quel conflitto jugoslavo che ha segnato indelebilmente la generazione del poeta, sempre là a raccontare l’orrore, e la rifrangenza continua tra le due sponde dell’Adriatico, che conduce inevitabilmente a fare i conti con ciò che si è.

Quaderno croato mette in scena la resistenza degli stati di Bellezza alla disgregazione del tempo e dell’uomo, col doppio passo del viandante saggio che restituisce forme, colori e suoni al racconto del cronista.  

 


Vanni Schiavoni è nato a Manduria nel 1977, vive a Bologna. Ha pubblicato le raccolte poetiche: Nocte (L’Autore Libri, 1996); Il balcone sospeso (Lisi, 1998); Di umido e di giorni (LietoColle, 2004); Salentitudine (LietoColle, 2006); Guscio di noce (LietoColle, 2012). Ha curato l’antologia poetica Rosso, tra erotismo e santità (LietoColle, 2010). Ha inoltre pubblicato i romanzi: Come gli elefanti in Indonesia (LiberArs, 2001) e Mavi (Emersioni, 2019).